vicentia macchine per pasta

:: Cucinare la pasta sfatando alcuni miti

La pasta fresca è migliore? VERO

A parte le questioni di gusto, la differenza principale tra la pasta fresca e quella secca sta nel tipo di farina usata. Per la pasta all’uovo secca, la legge impone l’utilizzo della semola di grano duro (la stessa usata per pasta normale), mentre per la preparazione della pasta fresca è ammesso l’uso della farina bianca di grano tenero (quella usta nella preparazione casalinga). Tra le due, la più pregiata è la semola di grano duro che dà più consistenza alla pasta e contiene decisamente più proteine

La pasta secca rende di più? VERO

La pasta all’uovo secca ha una resa maggiore in cottura. Infatti, 250 grammi è la quantità consigliata per 4 persone (circa 60 grammi a testa). La pasta all’uovo confezionata fresca, invece, ha un livello di acqua superiore, che ne fa diminuire la resa alla cottura. Ne serviamo allora circa 80 – 90 grammi a testa. Nel caso della pasta all’uovo artigianale, infine, la percentuale di acqua può risultare ancora più alta e la porzione media consigliata è di un etto per persona

La pasta fresca all’uovo, è quasi un pasto completo? VERO

La presenza delle uova rende più ricca la pasta aumentandone, seppure di poco, la percentuale di proteine e migliorandone la qualità complessiva. Si alzano anche i livelli di alcuni minerali e vitamine ( come la vitamina A ). Mentre il contenuto di grassi della pasta all’uovo in confronto a quella normale aumenta di poco Anche in questo caso, ciò che rende più o meno calorico il piatto è la quantità di sugo utilizzato per condire. Insomma , un piatto di pasta all’uovo può costituire un pranzo leggero e nutriente con l’aggiunta di una porzione di verdure cotte e frutta. E il secondo piatto può essere rimandato alla cena.

La pasta fresca all’uovo è molto più nutriente? VERO

La legge impone l’utilizzo di almeno 4 uova per ogni kilo di farina o semola. Nelle ricette artigianali, possiamo trovarne anche di più ( la vera sfoglia emiliana ne prevede ben 10! ) quindi, in media, nella pasta fresca all’uovo troviamo circa 90 milligrammi di colesterolo per etto. E’ un dato da tener sempre presente, quando si deve controllare l’assunzione durante una dieta. In compenso, si possono gustare ottime paste preparate solo con farine di qualità ( semola di grano duro rimacinata ) e acqua. Consumandola fresca, il piacere di un’ottima pasta viene garantito anche senza la presenza di uova nell’impasto.

Home Page   https://www.vicentia.net - Macchina Per Pasta